Terapie fisiche antalgiche


Elettro
Medicale

Dolore e
infiammazione

30-60
minuti

Risultato
Immediato

Tenuta
indefinita

Recupero
immediato

Energia che lenisce e risana

Ormai da molti anni si utilizzano tecnologie e terapie fisiche per lenire il dolore in vari distretti, sia per quanto riguarda il dolore superficiale sia per quello muscolare/articolare, sia per quello viscerale. I macchinari utilizzati di solito funzionano tramite un principio fisico che permette grazie alle sue proprietÓ di intergire con il tessuto danneggiato e dolente e di ripristinare alcuni network metabolici o pi¨ semlicemente di contrastare l'azione nociva della situazione algica.

Le energie pi¨ utilizzate sono gli ultrasuoni, configurati a varia intensitÓ e in varie frequenze, le onde acustiche ad alta potenza (ESWT, onde d'urto), le radiofrequenze, capacitive e resistive (TECAR, pulsata, Slujter), la mgnetoterapia, le correnti TENS, gli infrarossi diatermici, gli infrarossi adiatermici in frequenza, i campi EMF-ELF, i laser a bassa intensitÓ sia diatermici che non, le luci in fotodinamica o a pulsazione e colore variabile, etc. Queste forze applicano il proprio potenziale al tessuto e generano in alcuni casi una remissione provvisoria dei sintomi di dolore per cui si rende necessario un richiamo o un mantenimento.In altri casi inducono un miglioramento risolutivo, per cui il pacchetto di sedute iniziali risulta autoconclusivo.

Le patologie pi¨ trattate sono le epicondiliti, le sindromi neurologiche, le tendinopatie, le artrosi, le artriti, le cervicalgie, le patologie a carico della disfunzione erettile (dolorosa e non), le dispareunie, i sintomi algici sine causa e tantissime altre. L'efficacia del trattamento varia da tecnica a tecnica, e solo un centro con una buona varietÓ di dotazioni pu˛ garantire un trattamento efficace in ogni caso. Inoltre la sinergia tra medico e terapista nella diagnosi e nel follow up permette di interpolare pi¨ macchinari, eventualmente aggiungendo terapie iniettive antalgiche per migliorare sia il risultato che la durata dello stesso.

La terapia del dolore raggiunge buoni risultati anche se utilizzata in monoterapia, ma raggiunge il massimo successo se usata in in sinergia con altre tecnologie, terapie iniettive, integrazione alimentare avanzata. A seconda delle necessitÓ di intervento e della gravitÓ della situazione da ripristinare sono utilizzati schemi consolidati di accoppiamento terapeutioco. Le associazioni pi¨ tipiche sono quella con gli infrarossi in frequenza, con le correnti tens, con le radiofrequenze, con la magnetoterapia, con gli ultrasuoni e con terapie iniettive antalgiche e rigenerative


Sensazione
variabile ma
molto lieve

Alcune
patologie
gravi

Protesi
o pompe
alimentate

Nessuna
medicazione
o finitura

Nessuna
medicazione
domiciliare

Infrarossi,
TENS, TECAR
Magnetoterapia